REALIZZIAMO PROGETTI PERSONALIZZATI PER OGNI SETTORE
Studiamo le migliori soluzioni per rendere il servizio capillare, evitare code e assembramenti, tenendo in considerazione gli orari di affluenza e lo storico dei consumi.
Nel rispetto delle norme Covid 19, progettiamo impianti che si integrano all’architettura del sito, all’ampiezza degli stadi e degli impianti polisportivi, all’arredo delle strutture ricettive.
E soprattutto ci impegnamo per rispondere alle esigenze ambientali di ecosostenibilità!

Ecozona ti aiuta a raggiungere alcuni degli obbiettivi dell’Agenda ONU 2030

Chi siamo

Ecozona Iberian è una Start Up S.L. specializzata nel settore della microfiltrazione, refrigerazione, trattamento e distribuzione automatica di acqua destinata al consumo umano.

Il nostro obiettivo

Eliminare la plastica e la produzione di rifiuti legati al consumo di acqua, birra e bibite! Risparmiare energia e costi di trasporto rendendo il prodotto disponibile a Km 0!

Unendo le diverse tecnologie legate alla microfiltrazione dell’acqua, all’erogazione, refrigerazione e spillatura di acqua, bibite e birra, realizziamo progetti personalizzati di sistemi di distribuzione automatica in self service.
Disegnamo e produciamo impianti che si integrano alla realtà del luogo, con attenzione alle caratteristiche architettoniche e d’arredamento.
Case dell’Acqua per festival e urbanizzazioni, impianti personalizzati per stadi, eventi sportivi e culturali, alberghi e ristoranti..

FAQ

  • Le Case dell’Acqua vengono allacciate alla rete idrica pubblica, di conseguenza l’erogazione è illimitata. Nel caso non ci fosse possibilità di connessione alla rete idrica nazionale, l’acqua può essere prelevata anche da un bacino non potabile, ma in questo caso la produzione di acqua potabile viene ridotta, in quanto lo scarto di acqua non potabile sarà piuttosto elevato (30% potabile – 70% non potabile).
    L’erogazione resta comunque illimitata

  • No, viene microfiltrata. Cloro, impurità e microplastiche fino 0.2 micron vengono eliminati, mantenendo inalterati i suoi valori organolettici, l’acqua risulta più gravelole al gusto e all’olfatto.

  • Si certo, con l’inserimento di anidride carbonica, fino al punto richiesto.

  • CCirca un anno nel settore Ho.Re.Ca o in situazioni domestiche. Ha una durata a consumo in realtà urbanistiche, e in generale per gli impianti fissi, dove i consumi sono più importanti.

  • Circa 2/3 gg se non è conservata in frigo, esattamente come l’acqua in bottiglia, se viene aperta e lasciata fuori dal frigo.

  • A temperatura ambiente e/o refrigerata a 4/5°C

  • Avere la disponibilità di acqua, elettricità e uno scarico.

  • Si, il pagamento si può concordare con diverse modalità (monete, carte e cashless).

  • Un pannello può erogare fino a tre quantità diverse: bicchiere, mezzo litro o un litro e mezzo (per esempio nei campeggi per cucinare).

  • Si, le analisi vengono effettuate per Ho.Re.Ca e i festival (prima dell’evento). Per le urbanizzazioni e gli impianti fissi in generale, viene effettuato un esame batteriologico due volte all’anno, come da piano di autocontrollo.

  • Sono composi da carboni vegetali attivi e addizionati di polveri d’argento per l’effetto antibatterico. Nel settore Ho.Re.Ca vengono addizionati anche da resine a scambio ionico necessarie, soprattutto per le macchine da caffè, per inibire la formazione di calcare.

  • Quella parte, il vano, della Casa dell’Acqua da cui ci si serve dell’acqua e dove sono inserite le informazioni sul metodo di erogazione e di pagamento. Un pannello può essere applicato anche senza la struttura della Casa dell’Acqua (tipo bancomat, appoggiato ad un muro, con la possibilità di uno spazio retrostante per il gruppo di filtrazione e di refrigerazione – esempio in una farmacia).

  • Fino a tre acque con valori organolettici diversi (leggera, minerale, oligominerale). Può essere naturale, leggermente frizzante, frizzante o soda.

Scrivici